Fisioterapia Lugano

Orari : Lun. / Ven.: 7.30 / 19 - Sab. su appuntamento
  Tel. : +41786198324

Riabilitazione del pavimento pelvico e dei dolori legati a gravidanza, parto e post-parto

Pavimento pelvico

Che cos’è la riabilitazione del pavimento pelvico?

La riabilitazione del pavimento pelvico è una branca della fisioterapia che si occupa delle disfunzioni del perineo. Il pavimento pelvico è una regione muscolare importantissima, anzi, fondamentale per la salute e il benessere sia dell’uomo che della donna. Questa regione anatomica attraversa il fondo del bacino tra il pube e coccige e partecipa alla funzione urinaria, fecale, sessuale e riproduttiva. La sua funzione principale è di sostenere gli organi del bacino e della cavità addominale. Una disfunzione del pavimento pelvico porta a un cambiamento anatomico e di conseguenza ad un cambiamento della qualità della vita.

A cosa serve?

La Riabilitazione del Pavimento Pelvico ha l’obbiettivo di rieducare i muscoli, il movimento, la respirazione per aiutare a ritrovare un pavimento pelvico funzionale, ridurre i sintomi riferiti del paziente e migliorare così la qualità della vita. I benefici sono molteplici, tra cui minor rischio di prolasso vaginale, un migliore controllo della vescica e dell’intestino e un miglior recupero dopo il parto.

Quali patologie possono essere trattate dalla vostra fisioterapista?

La gravidanza, il parto la menopausa, gli interventi chirurgici, lavori pesanti e a volte altri eventi possono indebolire questi muscoli e dare origine a disturbi e disagi importanti come:

  • incontinenza da sforzo
  • incontinenza d’urgenza
  • prolasso vaginale
  • prolasso rettale
  • disfunzioni sessuali femminili
  • vescica iperattiva
  • dolore pelvico
  • intervento chirurgico alla prostata
  • diastasi dei retti dell’addome
  • stipsi
  • dolore neurogeno
  • iop/ipertono muscolare pelvico
  • cicatrici post parto

 

Come si riabilita un pavimento pelvico?

Un’accurata valutazione che mira a capire la problematica del paziente è fondamentale. Successivamente il trattamento potrà comprendere diverse strategie come ad esempio rinforzare o rilassare la componente muscolare che può essere stata alterata da eventi come il parto nella donna o negli uomini un intervento alla prostata ma non solo. Durante il trattamento vi è una partecipazione del paziente a cui si insegna ad indentificare:

  • dove si trova il pavimento pelvico
  • contrarre correttamente il pavimento pelvico
  • rilassare i muscoli tesi se sono iperattivi
  • fare gli esercizi giusti e saperli controllare
  • lavorare sulla coordinazione dei muscoli respiratori e i muscoli del pavimento pelvico
  • adattare gli esercizi alla vita quotidiana
  •  controllare la pressione addominale per evitare di danneggiare l’area pelvica

Quali obiettivi si prefigge la riabilitazione?

In generale, gli obiettivi della riabilitazione del pavimento pelvico sono:

  • ripristinare l’attività degli sfinteri uretrale e anale, due muscoli che consentono la continenza quando sono contratti e lo svuotamento quando sono rilassati
  • normalizzare il tono muscolare del perineo
  • ripristinare la coordinazione e la sinergia dei muscoli addominali e perineali
  • verificare ed eventualmente correggere la dinamica respiratoria
  • consigliare una corretta assunzione di liquidi e alimenti per facilitare il regolare svuotamento di vescica e intestino
  • consigliare un’adeguata strategia comportamentale minzionale
  • consigliare e addestrare all’utilizzo di ausili terapeutici.